Il Vesuvio e l’Agro a cena insieme

Ritratti di gusto. È questo l’evento organizzato dalla “Braceria Bifulco” in occasione della presentazione del libro di Nunzia Gargano, “Le ricette dell’Agro Nocerino-Sarnese” (Prefazione di Luciano Pignataro), edito dalle Edizioni dell’Ippogrifo. L’appuntamento è per giovedì 29 gennaio, alle 20.30, in via Lavinaio a Ottaviano.

Luciano Bifulco è entusiasta dell’iniziativa e con lo chef Francesco Vorraro ha redatto un menu di tutto rispetto. Non si è mai vista una sinergia così positiva nell’ambito dell’enogastronomia. Francesco interpreta e realizza i pensieri di Luciano che è sempre il primo a scendere in campo quando c’è da lavorare. Macina chilometri quotidianamente. E lo fa per un solo fine: la soddisfazione degli affezionati estimatori che varcano la soglia della gastronomia e dell’omonima braceria.

RitrattidiGusto

E così dopo il successo della serata in onore del più importante giornalista enogastronomico del Sud Italia, Luciano Pignataro, è stato organizzato il bis.

“Noi guardiamo sempre al territorio – spiega Francesco Vorraro – ma ad ampio raggio. Scegliamo sempre la qualità”.

Sulla stessa riga il patron di “casa Bifulco”, Luciano: “Noi ci impegniamo per coccolare i palati dei nostri clienti. Chi ci sceglie, va premiato”.

foto

E così è nato il menu di giovedì prossimo, un gemellaggio gustoso tra l’Agro Nocerino-Sarnese, il Vesuvio e l’Irpinia (crostino di grano con crema di lardo e cipollotto nocerino; tartara di chianina con carciofi alla brace e pecorino Carmasciano, zuppetta di fagioli di Casalbuono e torzelle del Vesuvio; raviolone cacio e pepe farcito alla genovese; maialino cotto a bassa e alta temperatura con mela annurca e hamburger di patata profumata; millefoglie croccante pera e cioccolato).

A innaffiare le pietanze, le bionde del birrificio artigianale “Agrado” di Olevano Sul Tusciano.

Un appuntamento da non perdere per gli estimatori del gusto.

Costo degustazione: 30 € (inclusa 1 copia del libro).

Per info e prenotazioni

Braceria Bifulco – via Lavinaio, 8 – Ottaviano (Na)

tel. 0818273538

www.braceriabifulco.it

Le ricette dell’Agro giovedì ad Atrani

foto

Le ricette dell’Agro Nocerino-Sarnese ritornano in Costiera. Il libro di Nunzia Gargano (Prefazione di Luciano Pignataro), edito dalle Edizioni dell’Ippogrifo, sarà presentato giovedì 15 gennaio, alle 18, presso il Comune di Atrani. L’incontro sarà coordinato dal giornalista Luigi Mannini. A fare gli onori di casa sarà Stanislao Balzamo, consigliere comunale delegato alla Cultura.

Contursi-Gargano, binomio vincente

di Maria Pepe

1979600_1585899854957078_3289656909192523090_nPotenzialità locali e responsabilità della politica per la promozione territoriale. Questi alcuni dei temi intorno a cui è ruotata la discussione per la presentazione del libro di Nunzia Gargano, “Le ricette dell’Agro Nocerino-Sarnese” (Prefazione di Luciano Pignataro), edito dalle Edizioni dell’Ippogrifo.
Sabato pomeriggio, nell’area press di “Campania Alto Pregio”, la manifestazione svoltasi a Sarno dal 3 al 5 gennaio, Marco Contursi, fiduciario della condotta Slow Food dell’Agro, ha sollecitato e intervistato la curatrice del ricettario con l’obiettivo di scuotere e promuovere il territorio che a entrambi sta a cuore.
Passione, competenza, amore, chiarezza d’intenti è questo quello che il pubblico ha percepito dal momento di confronto tra due giornalisti e due amici sempre pronti a rispondere quando produttori e ristoratori chiamano.
Infatti, non va dimenticato che la nostra zona era la tanto decantata Campania Felix, nota per la fertilità delle terre e le acque limpide del fiume Sarno.
Oggi, qualcosa è cambiato, non può negarsi ma, se si va al di là della retorica, ci si rende conto che ancora tanto si può fare. Basta pensare alla varietà di prodotti tipici ancora coltivati, alla sensibilità di osti e chef, alla caparbietà di produttori, in grado di imporsi tutti insieme all’attenzione dell’enogastronomia che conta.

Campania Alto Pregio, domani a Sarno la presentazione de “Le ricette dell’Agro”

campania per web1Le ricette dell’Agro Nocerino-Sarnese. Il libro di nunzia Gargano (prefazione di Luciano Pignataro), edito dalle Edizioni dell’Ippogrifo, sarà presentato sabato 3 gennaio, alle 17, a Sarno nell’area palco del gusto allestita nei pressi del centro cittadino. L’evento rientra nella tre giorni di manifestazioni “Campania Alto Pregio”, il cui taglio del nastro ci sarà domani mattina, alle 11.

foto
Fino a lunedì 5 gennaio, si susseguiranno convegni, degustazioni, workshop attraverso i quali si coglierà l’ennesima occasione per promuovere un territorio come la nostra regione che ha ancora tanto da offrire all’enogastronomia di qualità.

Il laboratorio sul panettone artigianale di Mamma Grazia

L’Agro Nocerino-Sarnese e la provincia di Salerno sono luoghi d’eccellenza per la preparazione dei panettoni artigianali. Lo testimoniano le classifiche 2014. Non a caso a “Re Panettone” hanno trionfato Alfonso Pepe e Sal De Riso, rispettivamente primo e secondo posto per il dolce tipico milanese. Un tempo, forse.
Quest’anno nella capitale morale italiana, c’era un’altra coppia: Giuseppe e Pasquale Bevilacqua, padre e figlio, insigniti del premio qualità. Da qualche anno, sono impegnati nella continua ricerca per la realizzazione di un panettone artigianale che rispetti tempi e stagioni. Così giovedì scorso, all’interno del proprio quartier generale, la “Pasticceria Mamma Grazia” in via Vincenzo Russo a Nocera Superiore, i due pasticcieri hanno tenuto un laboratorio artigianale in collaborazione con la condotta Slow Food dell’Agro Nocerino-Sarnese, degnamente rappresentata dal fiduciario Marco Contursi.
Un pubblico interessato e appassionato ha seguito attentamente Giuseppe e Pasquale che hanno condiviso la propria passione e le proprie scelte.
La serata si è conclusa con una degustazione di panettoni e cioccolatini “Bevilacqua”, preceduta da un aperitivo e un assaggio di pasta fresca del pastificio artigianale “Giallo pasta” di Delia Fimiani e Angelo De Simone, ravioli con provola e ravioli con ricotta e porcini con salsa al pomodoro, ravioli ricotta e noci in sugo alle noci.
La degustazione è stata accompagnata da un Aglianico Igp delle “Terre del Principato”, un prosecco superiore Docg di Conegliano-Valdobbiadene dell’azienda “Le Manzane” e da una grappa morbida affinata in barrique dell’azienda Magnoberta.

Per info
Pasticceria Mamma Grazia, via Vincenzo Russo, 174 – Nocera Superiore
Tel. 0815144037
http://www.pasticceriamammagrazia.com
e-mail: info@pasticceriamammagrazia.com

Le foto sono di Mariana Silvana Dedu

Ad Aversa un aperitivo territoriale

Questo slideshow richiede JavaScript.

Aperitivo territoriale. Può essere ribattezzato così l’evento organizzato ieri mattina per la presentazione del libro di Nunzia Gargano, Le ricette dell’Agro Nocerino-Sarnese (Prefazione di Luciano Pignataro), edito dalle Edizioni dell’Ippogrifo. Presso il Super Store Sisa di Aversa del gruppo Nugnes, Nino Cannavale, chef e presidente dell’Associazione Cuochi Normanni e ideatore di una delizia, “La dolce bufala”, e Salvatore Luongo, enogastronomo per passione e competenza e collaboratore del blog di Giustino Catalano, hanno alimentato un proficuo dibattito sulle tipicità locali della Campania.
Un pubblico appassionato e preparato è stato il vero protagonista dell’evento.
Si è colta l’occasione per riflettere sui tratti comuni e le tipicità di una regione che ha tanto da offrire.
Non a caso, Nunzia Gargano non ha potuto evitare di parlare di un’eccellenza della propria zona: il maestro pasticciere Alfonso Pepe di Sant’Egidio del Monte Albino, fresco di premio per il miglior panettone d’Italia all’interno della manifestazione milanese “Re Panettone”.
Intanto è stato possibile assaggiare i preziosi manicaretti dello chef del reparto enogastronomia. Luigi Stabile ha incantato i palati con una polpettina al sugo di pomodoro su mousse di ricotta e un piatto di pennette. Da evidenziare anche i bocconcini di bufala del caseificio Di Santo. A fine aperitivo, inoltre, è stato possibile degustare il panettone del maestro Pepe: tradizionale, al limoncello, al corbarino e alle albicocche del Vesuvio.
Un vero e proprio momento di gemellaggio tra due zone ricche e con enormi potenzialità, molto spesso discriminate. Significativa è stata anche la presenza di Ghiaccio, neoeletto presidente del consorzio, per la tutela della mela annurca che gode del marchio Igp.

Maria Pepe

Le foto sono di Mariana Silvana Dedu

Gemellaggio Agro-Aversa

Incontri “Eccellenze e Cultura” – Percorsi gastronomici aperti a tutti. Il terzo appuntamento della rassegna sarà dedicato alla presentazione del libro di Nunzia Gargano, Le ricette dell’Agro Nocerino-Sarnese (Prefazione di Luciano Pignataro), edito dalle Edizioni dell’Ippogrifo.
copertins le rice
L’evento si svolgerà domenica 30 novembre dalle 11 alle 13, presso l’angolo dedicato all’enogastronomia del Super Store Sisa di Aversa in via Filippo Saporito, 55.
CANNGRUPPO
Durante l’aperitivo, il pubblico avrà modo di degustare il panettone artigianale del maestro pasticciere Alfonso Pepe di Sant’Egidio del Monte Albino, un orgoglio del Sud, che è riuscito a strappare al Nord il primato del dolce natalizio più buono d’Italia.

panettone al corbarino

panettone al corbarino


L’importante appuntamento è organizzato in collaborazione con il Consorzio di Tutela della Melannurca Campana IGP.
Dopo il successo riscosso con gli appuntamenti dell’8 e 22 novembre scorso, continua la sensibilizzazione del gruppo Nugnes e del suo patron Giuseppe, per promuovere le eccellenze di Terra di Lavoro in primis e dell’intera Campania in secundis. E se “Eccellenze e Cultura” sta riscuotendo un grande successo, è anche grazie all’impegno di un uomo innamorato del suo territorio. Stiamo parlando dello chef Nino Cannavale,
Nino Cannavale tra due amici

Nino Cannavale tra due amici


presidente dell’Associazione Cuochi Normanni impegnato da una vita a rilanciare e a promuovere i prodotti tipici e di alta qualità di una zona che ha ancora tanto da offrire all’enogastronomia di qualità.