“Disegna il gelato dei tuoi sogni”: grande successo per la I edizione

bwrofb

Il 16 Aprile, presso la piazza antistante la Pasticceria Crema & Cioccolato, al Centro di Santa Maria la Carità, è avvenuta la Premiazione del I Concorso “Disegna il Gelato dei tuoi Sogni”, organizzato dalla Pasticceria Crema & Cioccolato.
L’idea del Concorso è partita da Anella Lintuori, titolare della Pasticceria, che si è ispirata ai bellissimi concorsi dedicati al gelato che si svolgono in diverse regioni italiane, e che ha voluto riproporre iniziative del genere anche presso la sua Pasticceria, recentemente inaugurata … https://www.youtube.com/watch?v=GsKnB-9sI0I&index=2&list=PLyH_PUgFV6NlE4l1c6dIn-k-d7134Kn5X

wtfubl

“L’ idea – ha affermato Anella Lintuori – è nata in seguito ad un incontro con un maestro della scuola d’arte di Rimini che mi ha parlato di collaborazione tra la scuola e il mondo del lavoro e ho deciso di proporre alle scuole questa iniziativa dove i ragazzi avrebbero espresso la loro creatività disegnando e colorando uno dei prodotti della nostra attività artigianale. L’ obiettivo è la didattica attraverso i laboratori, cioè “l’apprendere facendo” teorizzato da grandi pedagogisti e praticato in diverse Università italiane”.

yddr3l

Oltre che dell’esito di un concorso che ha stimolato fantasia e creatività dei bambini, si è trattato di una vera e propria attività didattica ma anche di un momento di aggregazione in cui i bambini hanno animato un’intera piazza, ballando, giocando e divertendosi.
Dopo un primo tempo di balli e animazione, a decretare i vincitori è stata un giuria composta da professioniste legate al mondo della didattica, ovvero:
– Turricchia Maria Novella, che insegna all’Università di Bologna “Didattica attraverso i laboratori del legno e degli strumenti musicali multietnici”. Obiettivi dei laboratori: educazione al bello, al rigore tecnico e all’autonomia.
Le insegnanti del Circolo Didattico di Santa Maria la Carità Eduardo De Filippo:
– Orso Rita (che ha sostituito la Dirigente Gilda Esposito);
– Iovine Silvana;
– Coppola Mariagrazia;
– Tiziana Del Sorbo (rappresentante dei genitori).
– Anna Romano, psicologa, che ha sottolineato quanto sia importante stimolare la creatività dei bambini anche attraverso attività didattiche.
– Fausta Longobardi (ex insegnante), che ha fatto un ringraziamento particolare ai bambini e all’associazione CamCampania, che ha curato la comunicazione dell’evento;
– Nunzia Gargano, non solo insegnante ma anche giornalista enogastronomica, che ha molto apprezzato l’evento anche perché oltre a trattarsi di un momento di gioia per i bambini, si è trattato di un modo per mettere in risalto la bontà del gelato artigianale italiano, in particolare quando è realizzato ad arte.
Infine, la Dott.ssa Maria Novella ha decretato i vincitori:
Per la I elementare: Vittorio Rubino (I D – Circolo Didattico De Filippo);
Per la II elementare: Catello D’Amora (II C – Circolo Didattico De Filippo);
Per la III elementare: Antonio Santarpia (III C – Circolo Didattico De Filippo);
– Per la IV elementare: Arianna Patriarca (della Parrocchia San Leone II di Gragnano: a ritirare il premio per lei è stato il Parroco Don Luigi; che si è impegnato particolarmente per la buona riuscita dell’evento, coinvolgendo la comunità parrocchiale);
Per la V elementare: Manuel Izzo , anche lui della Parrocchia San Leone II di Gragnano.
Infine, per la creatività con cui sono stati realizzati, si è deciso premiare anche alcuni disegni fuori concorso perché fuori traccia o perché realizzati da bambini dell’asilo (il concorso era rivolto alle scuole elementari).
Per le “quadroscuolture” (disegni tridimensionali o materici) i vincitori sono stati Andrea Malafronte e Annarita De Martino.
Per la Categoria baby sono stati premiati Daniela Zito e Giulia Pandolfi.

A Santa Maria La Carità si “Disegna il gelato dei tuoi sogni”

cxe9he

La Pasticceria-Gelateria “Crema & Cioccolato”, in collaborazione con l’Associazione CamCampania (media partner dell’evento), la Parrocchia San Leone II di Gragnano ed il Circolo Didattico E. De Filippo di Santa Maria la Carità, organizza il I Concorso “Disegna il gelato dei tuoi sogni”.

Gusto. Diverimento. Gelato artigianale. Bambini. Queste le parole che caratterizzano il Concorso, tutto dedicato ai bambini ed al golosissimo mondo del gelato!

Protagonisti i bambini che, scegliendo autonomamente i colori e le tecniche di disegno, libereranno fantasia e creatività disegnando su un foglio A4 la propria idea di gelato. Partecipare è molto semplice: i bambini interessati dovranno compilare un modulo di partecipazione, disegnare il gelato dei propri sogni e consegnarlo, dal 4 all’8 aprile 2016, presso la Pasticceria Crema & Cioccolato (Via Polveriera 22/A, Santa Maria la Carità – NA). Alla consegna in Pasticceria, ogni bambino riceverà in regalo una coppetta di gelato. I disegni saranno esposti nei pressi della Pasticceria.

Ad esaminare i disegni sarà una Commissione di esperti che decreterà i 5 vincitori (uno di I, uno di II, uno di III, uno di IV ed uno di V elementare).

La Premiazione avverrà sabato 16 aprile 2016 alle ore 17:00 presso la piazza antistante la Pasticceria. L’evento sarà documentato con foto e filmati, per cui i genitori dei bambini che desiderano comparire nelle foto o nei filmati dovranno firmare una liberatoria.

MEDIA PARTNER: CamCampania

Web: http://www.camcampania.it – Fb: camcampania.it – Hashtag: #disegnailgelatodeituoisogni

I bambini che lo desiderano, potranno veder pubblicati i propri disegni inviandoli all’indirizzo e-mail redazione.camcampania@gmail.com . Sarà creata sulla Fb fan page camcampania.it una fotogallery con i disegni dei bambini che hanno partecipato al Concorso.

INFO:

PASTICCERIA – GELATERIA CREMA & CIOCCOLATO

Via Polveriera 22A – S. Maria la Carità (NA) – Tel.: +39 081 8026565 – Fb: Crema E Cioccolato

YouTube: https://www.youtube.com/watch?v=GsKnB-9sI0I&list=PLyH_PUgFV6NlE4l1c6dIn-k-d7134Kn5X&index=2

Un abito di seta grezza per il pane a otto spicchi di Vincenzo Del Sorbo

di Maria Pepe

image

Quando si parla di seta l’immaginario comune corre con la fantasia a quelle stoffe lucenti e lisce che danno vita ad abiti impalbabili e sinuosi. Nessuno, neanche il cultore della moda più attento, pensa nemmeno per sbaglio all’altro volto della seta, quello grezzo, quello che un occhio disattento erroneamente scambierebbe per canapa. La seta grezza, con le sue trame ruvide, è in realtà madre di uno degli abiti più cari e preziosi ad una donna… l’abito da sposa! Né bianco né beige, ma un delicato color burro, che cede il passo per i dettagli ad un leggero marrone del colore dei sacchi di juta, colora un abito dalla gonna vaporosa in maniera naturale, senza l’apporto di strutture che conferiscano volume, avvalendosi solo di un paio di strati di tessuto che liberi ondeggiano al camminare dell’”ancella”, che stringe il suo punto vita con una fascia pulita che si chiude in un fiocco legato a mano che morbido cade lungo la schiena.
L’andatura, la vita, la schiena, il décolleté, posto in evidenza dal semplice bustino dal taglio dritto, i punti cardine intorno al quale l’abito trova la sua struttura. Un abito semplice che apre le porte ad un mondo altro, quello degli antichi, quello delle vestali cinte in drappi che prendono forma con le nude mani, senza ago e filo, proprio come i “Pani antichi” che lo chef Vincenzo Del Sorbo ha riportato alla luce facendo, inconsapevolmente, col suo pane, dalla forma tonda con ben delineati gli otto spicchi da tagliare con le mani,

IMG_8476

fatto di farine grezze, cigoli e spezie, un “affresco” della “mulier” del tempo.

“Pompeo Magno” riparte dalle radici classiche pompeiane e arriva ai nostri giorni

IMG_8239

Una serata tra amici con l’amore per l’arte e il proprio territorio. Così è trascorso “Sapori a spasso nel tempo. L’evoluzione dell’arte culinaria dagli antichi ai giorni nostri”, l’evento enogastronomico organizzato dal Ristorante Pompeo Magno in collaborazione con l’Associazione CamCampania, la rivista omonima, ed il blog “Ritratti di Territorio”. Venerdì scorso, Gerardo Esposito, il patron; la moglie Michela, a sua volta sorella dello chef, Vincenzo Del Sorbo, sono stati incoronati principi dell’accoglienza.

Un’intuizione la loro che deve assolutamente avere un seguito. Prima di sedersi “A tavola con gli Antichi Pompeiani”, la giornalista Palma Abagnale con un flash-back ha riportato il pubblico indietro di secoli. Infatti, “CamCampania” da tempo sta conducendo studi alla scoperta delle abitudini alimentari degli antichi.

Si è poi tornati ai nostri giorni con la presentazione del libro di Nunzia Gargano,“Le ricette dell’Agro Nocerino-Sarnese (Prefazione di Luciano Pignataro), che ha riscosso molto interesse e ha appassionato i degustatori.

IMG_8246

L’incontro è stato l’occasione per conoscere una nuova casa vinicola, animata da giovani. Stiamo parlando dell’azienda Bosco De’ Medici. Il suo vino rosso Pompeii

vino

ha accompagnato le pietanze, rappresentato per l’occasione da Giuseppe Palomba.

Ottima la scelta per il simpatico, originale e gustoso menu pensato da Vincenzo Del Sorbo in onore delle radici classiche di Pompei.

Per entrée c’erano: globulos (frittelle farcite al formaggio); epityrum (crostini con crema di ricotta e olive);

IMG_8248

cucurbita et caseum (fiore di zucca con ricotta).

IMG_8255

Puls è stato il primo piatto a base di farro con pancetta croccante.

IMG_8257

Apprezzatissimo il porcellum oenococtum (maialino aromatizzato in salsa di vino)

IMG_8262

in compagnia di zucchine alla scapece

IMG_8260

e prugne secche.

IMG_8261

Dulcis in fundo, patina de piris (torta a base di ricotta e pere).

IMG_8265

L’incontro si è concluso con la speranza di non abbandonare mai la valorizzazione delle radici di luoghi che hanno rappresentato sempre un segno di civiltà per il mondo.

RISTORANTE POMPEO MAGNO

Via Sant’Abbondio 155 – Pompei (NA)

Tel.: 081 859 8050 – Web: www.pompeomagno.it

 

“Pompeo Magno” ospita “Le ricette dell’Agro Nocerino-Sarnese”

IMG_7847

Sapori a spasso nel tempo. L’evoluzione dell’arte culinaria dagli antichi ai giorni nostri”. Questo il titolo dell’evento enogastronomico organizzato dal Ristorante Pompeo Magno in collaborazione con l’Associazione CamCampania, la rivista omonima, ed il blog “Ritratti di Territorio”. L’appuntamento è per venerdì 19 Febbraio, dalle 20.30, presso il Ristorante Pompeo Magno. “A tavola con gli Antichi Pompeiani” è il nome del menu realizzato ad arte dallo chef Vincenzo Del Sorbo, frutto anche degli studi condotti da “CamCampania” alla ricerca dei trattati di letteratura latina dai quali è stato possibile attingere preziose informazioni riguardanti le abitudini alimentari degli antichi. Nella stessa serata, si terrà la presentazione del libro di Nunzia Gargano,“Le ricette dell’Agro Nocerino-Sarnese. Tradizione e innovazione nella Valle del Sarno”, edito dalle Edizioni dell’Ippogrifo.

PROGRAMMA

Ore 20:30: Presentazione degli “Itinerari Arte & Gusto” a cura di CamCampania.

I percorsi nascono nel Maggio 2015 da una collaborazione con il Ristorante Pompeo Magno e l’Associazione CamCampania. I partecipanti, durante i percorsi, sono guidati alla scoperta di alcuni dei più importanti siti archeologici campani, come gli Scavi di Pompei, il Tempio di Dioniso, le Ville di Stabia (Villa San Marco e Villa Arianna), gli Scavi di Oplonti, l’Antiquarium di Boscoreale ecc.

Ogni percorso si conclude al “Pompeo Magno” con un pranzo o una cena che riprende i sapori tipici, gli ingredienti e le ricette degli Antichi Romani (con rivisitazioni in chiave moderna) attingendo ai trattati di Apicio (“De re coquinaria”), di Catone il Censore (“De Agricoltura”), di Varrone (“Rerum Rusticarum”) e di Columella (“De re rustica”).

Ore 21:00: Presentazione del libro “Le ricette dell’Agro Nocerino-Sarnese. Tradizione e innovazione nella Valle del Sarno”.

La pubblicazione curata da Nunzia Gargano (Prefazione di Luciano Pignataro) è nelle librerie e nelle maggiori edicole, edita dalle Edizioni dell’Ippogrifo. Il primo ricettario completo sulla gastronomia che mantiene la propria identità in una sintesi positiva di localismo e globalismo. 29 preparazioni con la farina. 73 primi piatti. 86 ricette con i frutti della terra. 44 soluzioni di carne. 32 alternative di pesce di mare e di acqua dolce. Infine, 52 dolci e 27 modi per conservare i prodotti tipici.
 L’amore di una giornalista che ha fatto della promozione culturale del territorio di appartenenza un impegno civile e morale.

Nunzia Gargano (Pagani, 18 gennaio 1977). Giornalista pubblicista, è dottore di ricerca in Storia, specializzata in Scienze storiche, docente presso l’Ipseoa “R. Viviani” sede coordinata di Agerola. Si occupa di storia contemporanea, storia sociale, legalità, promozione culturale ed enogastronomica. Dal settembre 2014 cura il blog www.ritrattiditerritorio.wordpress.com nato in occasione dei suoi 20 anni di giornalismo. 

Per le edizioni dell’Ippogrifo ha pubblicato: Pagani. Guida turistica; Ritratto di paese; Resistenze.

Ore 21.30: Il Menù è Servito… “A tavola con gli Antichi Pompeiani” – Chef: Vincenzo Del Sorbo.

Entrée:

Globulos (frittelle farcite al formaggio) – pancakes with cheese

Epityrum (crostini con crema di ricotta e olive) – toasts with ricotta cream and olives

Cucurbita et caseum (fiore di zucca con ricotta) – courgette flower with ricotta

Primo:

Puls (piatto a base di farro) – spelt pie

Secondo:

Porcellum oenococtum (maialino aromatizzato in salsa di vino) – little pig in wine sauce

zucchine alla scapece – courgettes

prugne secche – prunes

Dolce:

Patina de piris (torta a base di ricotta e pere) – cheescake with pears

Il Menù comprende: acqua e vino  rosso POMPEII, Pompeiano rosso IGT,

 Azienda Agricola Bosco De’Medici – water and red wine POMPEII

Costo: 30

La serata è a numero chiuso.

Per Info e prenotazioni:

 RISTORANTE POMPEO MAGNO

Via Sant’Abbondio 155 – Pompei (NA)

Tel.: 081 859 8050 – Web: www.pompeomagno.it

Sant’Antonio Abate: il 15 gennaio taglio del nastro per l’evento più atteso dell’anno

_MG_3718

Presentata ufficialmente, ieri, presso il ristorante “Maristella” la “XX Fiera Città di Sant’Antonio Abate e XXVII Sagra della Porchetta”.

Grande fermento per un evento che quest’anno si presenta rinnovato grazie all’impegno di un gruppo di giovani che tiene molto a cuore le sorti del proprio paese.

IMG_3660

E così, nella struttura di via Lettere, la stessa zona in cui per dieci giorni si svolgerà il tradizionale (15-24 gennaio 2016), c’erano Alessandro Irollo, direttore artistico della rivista CamCampania, mediapartner della manifestazione; Ermanno Corsi, giornalista e scrittore che non ha bisogno di presentazione; Palma Abagnale, presidente dellassociazione culturale-turistica CamCampania; il sindaco Antonio Varone; Pasqualino D’Aniello, membro della start-up “be Bang s.r.l.s.”, ente organizzatore della fiera; Mariassunta La Mura, assessore alla cultura e alla fiera del Comune di S.Antonio Abate.

Tradizioni enogastronomiche, identità, cultura, territorio, spettacolo: questi gli argomenti affrontati dai relatori che hanno evidenziato il nuovo corso di una kermesse ormai storica per i Monti Lattari.

Inoltre, un momento fondamentale è stato quello dedicato alla presentazione del libro di Ermanno Corsi, “Sindaco in fuga”, che ha conquistato l’uditorio.

IMG_3657

Infine, a tutti è stato dato appuntamento a venerdì 15 gennaio, giorno dell’inaugurazione. Padrinio d’eccezione: don Antonio Polese.

locandina fiera

INFO

XX FIERA CITTÀ DI SANT’ANTONIO ABATE E XXXVII SAGRA DELLA PORCHETTA

Via Lettere, 80057 Sant’Antonio Abate (NA)

Gli orari

Dal lunedì al sabato dalle 16:00 alle 22:00; domenica dalle 10:00 alle 13:00 e dalle 16:00 alle 22:00.

Ingresso gratuito

E-mail: info@fierabatese.it  Web: www.fierabatese.it  Tel: 333 90 43 960

Fb: Fiera Sant’Antonio Abate e Sagra della porchetta

https://www.facebook.com/Fiera-SantAntonio-Abate-e-Sagra-della-porchetta-1576650272552529/?fref=ts

Media Partner: CamCampania – www.camcampania.it

Ufficio Stampa

Dott.ssa Palma Emanuela Abagnale

E-mail: redazione.camcampania@gmail.com

Sant’Antonio Abate: l’8 gennaio da “Maristella” si presentano la Fiera e la Sagra della Porchetta e “Sindaco in fuga” di Corsi

locandina fiera

Sarà inaugurata venerdì 15 gennaio la “XX Fiera Città di Sant’Antonio Abate e XXXVII Sagra della porchetta”. Dieci giorni durante i quali si susseguiranno degustazioni, concerti e spettacoli di vario genere.

Venerdì 8 gennaio, alle 18.30, al ristorante “Maristella” in via Lettere, 49, a Sant’Antonio Abate, ci sarà la conferenza stampa di presentazione dell’evento.

Subito dopo, il giornalista Ermanno Corsi presenterà il suo libro “Sindaco in fuga”, edito da CentoAutori.

sindaco

Inoltre, saranno presenti gli organizzatori e l’ospite d’onore, che inaugurerà la fiera, Antonio Polese (il “Boss delle cerimonie” del fortunato programma televisivo su Real Time). La serata si concluderà con un buffet dedicato alle tipicità locali a cura dello staff di “Maristella”.

INFO

XX FIERA CITTÀ DI SANT’ANTONIO ABATE E XXXVII SAGRA DELLA PORCHETTA

Via Lettere, 80057 Sant’Antonio Abate (NA)

Gli orari: dal lunedì al sabato dalle 16:00 alle 22:00; la domenica dalle 10:00 alle 13:00 e dalle 16:00 alle 22:00.

Ingresso gratuito

E-mail: info@fierabatese.it; Web: www.fierabatese.it; Tel: 333 90 43 960

Fb: Fiera Sant’Antonio Abate e Sagra della porchetta

https://www.facebook.com/Fiera-SantAntonio-Abate-e-Sagra-della-porchetta-1576650272552529/?fref=ts

Media Partner: CamCampania – www.camcampania.it

Ufficio Stampa

Dott.ssa Palma Emanuela Abagnale

E-mail: redazione.camcampania@gmail.com