Vico Equense: il 24 gennaio l’Archeo AperiCena di Marco Di Martino

archeo24

Conto alla rovescia per l’appuntamento con l’Archeo Cena che si svolgerà presso la necropoli di via Nicotera a Vico Equense. Protagonista lo chef Marco Di Martino, allievo di Alain Ducasse che si divide tra la costiera sorrentina e la splendida Parigi dove attualmente lavora.

E domenica, alle 19.30, darà il proprio omaggio alla sua città di cui racconta sapori e odori reinterpretati talvolta in chiave francese.

Il 24 gennaio le alici saranno le protagoniste indiscusse dell’Apericena declinata in maniera gustosa, accompagnate da due calici di vino:

Tartina di alice marinata con ricotta aria di basilico e gaspacho di pomodoro
Tarta di verdure con pane tostato con alici limone grattugiato e crema di prezzemolo
Alici con insalatina di stagioni con crema di prezzemolo
Polpette di alici con colatura di alici
Mozzarella in carrozza con cremoso di alici
Tiramisu classico
Gelato al peperone giallo von crumble al pane di Nola, alice e aria di mirtillo

Annunci

L’esibizione del “Bagatto” a “Tarallucci e vino”

Questo slideshow richiede JavaScript.

Eleganza e fantasia: in queste due parole si racchiude il successo riscosso da “Tarallucci e vino” di mercoledì 18 febbraio scorso per il secondo appuntamento della manifestazione “Scenari pagani”, giunta alla diciottesima edizione. La sinergia tra il direttore artistico di Casa Babylon Teatro, Nicolantonio Napoli, e il nostro blog diventa sempre più solida. Di appuntamento in appuntamento.

Protagonisti dell’AperiSpettacolo, che ha intrattenuto il pubblico nell’attesa dell’avvio del concerto del cantautore e musicista napoletano Nino Buonocore, il ristorante “Il Bagatto” di Pagani. Come al solito, Silvio Iaquinandi non sbaglia una scelta. Infatti, i vari finger food pensati per l’occasione accompagnati dai vini dell’azienda Mustilli di Sant’Agata dei Goti sono stati apprezzati a furor di popolo. In questo modo, l’attesa per la serata si è rivelata davvero interessante. Al di là di tutto, chi ha partecipato e ha apprezzato le delizie del “Bagatto” ha avuto anche l’opportunità di rendersi conto delle tante qualità presenti sul territorio locale.

L’obiettivo infatti di “Tarallucci e vino” è anche questo: comunicare a quante più persone possibili la variegata ricchezza e competenza che si nasconde nei prodotti, nei produttori e nei patron a km 0.

(foto di Barbara Ruggiero)

Ritratti di territorio e Scenari pagani, nasce Tarallucci e vino

“Scenari pagani” presidia le tipicità locali perché non può finire tutto a tarallucci e vino nell’indifferenza generale di chi preferisce il lamento all’azione. Nasce così per la diciottesima edizione, al via il prossimo 7 febbraio, la collaborazione con “Ritratti di Territorio”, il progetto culturale di Nunzia Gargano.
La rassegna, organizzata da Casa Babylon Teatro con la direzione artistica di Nicolantonio Napoli, si arricchisce di un nuovo momento: “Tarallucci e vino”, appunto, un prologo enogastronomico destinato al pubblico di “Scenari pagani”.
Spiega Nicolantonio Napoli: “C’è un termine che proviene dal mondo della gastronomia, “presidio” che indica un percorso di valorizzazione dei territori, molto vicino al termine “avamposto” che accompagna il lavoro caparbio di Casa Babylon, un resistere, un non lasciare da sole le nostre terre per continuare a lavorare alla loro crescita, per far sì che non finisca tutto a tarallucci e vino, appunto. Un binomio tematico, un percorso fatto per scelta, che ci è molto caro ed in virtù del quale abbiamo iniziato la collaborazione con “Ritratti di Territorio”. Giocando sulle parole, con una nota di ironia, abbiamo battezzato “Tarallucci e Vino” il momento conviviale che accompagnerà gli spettacoli.”
“Tarallucci e Vino” sarà anche riscoperta e valorizzazione dell’Agro Nocerino-Sarnese e della Campania. Ogni appuntamento sarà un percorso che condurrà alla promozione e alla conoscenza delle diverse forme di eccellenza attraverso i veri protagonisti: prodotti, produttori e creazioni culinarie.
È questa infatti anche la mission del blog “Ritratti di territorio” e del premio omonimo ideati dalla giornalista Nunzia Gargano che così si esprime in proposito: “È inutile nascondere l’entusiasmo con cui ho sposato questo progetto. Il caso ha voluto che entrambi, nel 2014, abbiamo festeggiato 20 anni di “presidio” sul territorio, io dalla prima intervista e Nicolantonio dalla nascita di “Casa Babylon Teatro”. Per questo motivo, “Tarallucci e Vino” è anche un viaggio sensoriale per dare risalto agli artisti del cibo che non sempre hanno la possibilità di esprimersi in pubblico fuori dai propri laboratori”.
Il via di “Scenari pagani”, nella cornice classica del teatro del Centro Sociale di Pagani in Via De’ Gasperi, è per sabato 7 febbraio 2015, con un duo versatile che passa dal palco alla realizzazione di programmi radiofonici della Rai, ottenendo sempre grandi successi: “Donati Olesen” in “Comedy Show”. Mercoledì 18 febbraio concerto di Nino Buonocore, uno dei più raffinati cantautori italiani in una nuova veste jazz. Sabato 28 febbraio César Brie, una grande presenza internazionale con uno dei protagonisti e maestri della scena mondiale più apprezzati dal pubblico italiano. Grande voce del teatro contemporaneo, porta in scena la delicata opera da lui realizzata e diretta: il divertente e disincantato“ 120 chili di jazz”, che si interroga sull’amore. Venerdì 6 marzo Casa Babylon presenta la sua visione di “Cirano”, un Cyrano senza il classico nasone e interpretato alla maniera un po’ surreale della compagnia. Sabato 14 marzo Oscar De Summa porta in scena “Stasera non sono in vena” pezzo ironico e al contempo amaro incentrato sulla sua adolescenza in Puglia e sulla sua esperienza da tossicodipendente. Seguirà sabato 21 marzo la compagnia “Maniaci d’Amore” che, dopo aver vinto tanti premi nazionali e il premio Scenari pagani 2014 torna a pagani con il brillante “ Il nostro amore schifo”, spettacolo che conferma i due attori protagonisti come il giovane duo più interessante del panorama italiano. Sabato 28 marzo la compagnia “Fratelli della Vita” propone il coinvolgente spettacolo vincitore del Premio Scenario 2013: “Mio Figlio era come un padre per me”. Grande chiusura con Paolo Rossi in “ L’importante è non cadere dal Palco” mercoledì 1 aprile.

segreteria e botteghino Casa Babylon
telefono/Fax 081 5152931
lunedì – giovedì – venerdì – sabato, ore 16.00/20.00

/home/wpcom/public_html/wp-content/blogs.dir/ddf/73180622/files/2015/01/img_2032.png