Il cocktail di Rita Russo stravince a Lecce

IMG_5022

Rita Russo

Ci sono donne che hanno la marcia in più. È questo sicuramente il caso di Rita Russo, un’apprezzata bar lady che consegue un successo dietro l’altro. L’ultimo in ordine di tempo è quello riscosso al 66° Convegno nazionale Aibes di Lecce. Primo posto per il suo after drink al cioccolato, nocciola, rum, caffè che rimanda un gusto di gianduia decorato con un fiore di daikon su cui è sovrapposto un fiore di peperoncino scolpito con una spolverata di oro alimentare.

IMG_5023

5 premi: questo per il 2015 il borsino di Rita, moglie del pasticciere Gerardo Di Dato dell’omonima pasticceria in via Dei Goti ad Angri. Una coppia unita anche nel lavoro, quotidianamente impegnata nella promozione dei sapori nostrani.

Rita ha partecipato anche a “Expo” con il suo drink ispirato alla dieta mediterranea di Angel Keys che le è valso il plauso di Marino Niola, Elisabetta Moro, Licia Granello e Alfonso Iaccarino.

Nonostante i successi, Rita non si è montata la testa e ancora oggi vive tutte queste avventure con lo sguardo sincero e sognatore che la contraddistingue. A volte sono i figli a scuoterla perché le ricordano che è brava sul serio.

Il Natale è alle porte, ma conoscendo questa donna creativa non ci sarà da stupirsi se entro San Silvestro “sfornerà” un nuovo cocktail.

L’arte bianca: ultimo atto. Si è concluso martedì 9 dicembre il corso di formazione rivolto agli addetti della ristorazione

Questa presentazione richiede JavaScript.

Le 50 sfumature del cioccolato, questo il titolo dell’ultima lezione del percorso formativo organizzato da Seml, l’Associazione Cuochi Stabiese Equana Monti Lattari, presieduta da Antonio Cascone.
C’erano davvero tutti a Villa dei Cesari in via Varano a Gragnano: Aniello Abagnale, Luigi Malafronte, Aniello Somma, Alfonso Tufano, Salvatore Vicedomini.
Tommaso De Rosa, uno dei quattro maestri cioccolatieri della scuola Perugina, per oltre tre ore ha illustrato agli alunni tecniche e metodi di lavorazione del cioccolato.
Il viaggio alla scoperta del magico mondo della bontà è partito dalla pianta e dai frutti del cacao, passando per l’illustrazione della lavorazione, la pasta di cacao, il burro di cacao, fino ad arrivare alla classica tavoletta di cioccolato.
Il maestro De Rosa ha preparato, nel corso della lezione, svariati tipi di cioccolato e cioccolatini ripieni e vere e proprie sculture di cioccolato che hanno deliziato il palato e gli occhi dei presenti.
Soddisfatti i corsisti che hanno colto l’occasione per apprendere quanto più possibile da un maestro generoso, competente è appassionato.

 

Foto di Barbara Ruggiero